Archivi del mese: dicembre 2013

Ennio Abate
Diario di blog: resoconto di fine anno 2013

marxDall’11 marzo 2013, quando, con una leggera ma significativa correzione, il blog MOLTINPOESIA (qui) è diventato POESIA E MOLTINPOESIA, ho pubblicato circa 236 articoli suddivisi per categorie (cantieri, discussioni, ricerche, segnalazioni). Ho lavorato da solo, accollandomi sia la responsabilità di valutare il materiale da pubblicare sia la gestione tecnica non sempre facile del blog. Con una certa larghezza e pochi rifiuti (sono per il «criticare ma incoraggiare» e non per il «sorvegliare e punire» da posizioni di forza) ho accolto molti testi poetici inviatimi soprattutto da amici/che; ma anche da persone, che non conoscevo e sono poi diventate amiche. Continua a leggere

10 commenti

Archiviato in DISCUSSIONI

Ennio Abate
Note su “Tumuli” di Josef Kostohryz (1907 -1987)

KostohryzIl poema “Tumuli”, tradotto da Alberto Di Paola e Kateřina Zoufalová, è pubblicato e si legge sul blog LA PRESENZA DI ERATO (qui)

Leggo questo poema con rispetto. Non può mancare verso un perseguitato condannato all’ergastolo durante il periodo stalinista e poi scarcerato «perché “nell’attività dell’imputato non c’era stato nulla di criminale”», come si dice nella nota di presentazione. Non posso però tacere la mia delusione. Che nasce dal modo come l’autore affronta il tema del rapporto tra la poesia e la storia, i cui eventi l’hanno investito duramente e personalmente in quel Novecento di ferro e in uno di quei Paesi (la Boemia), che durante la Guerra Fredda venivano chiamati dell’Est e dovettero sopportare due tragedie: prima quella del dominio nazista e poi di quello stalinista. Mi si potrebbe obiettare: ma parla da poeta. Replicherei: Proprio per questo. Essendo per me la parola che i poeti – direttamente o indirettamente – pronunciano sulla storia degna di considerazione quanto quella dei politici, degli storici, degli economisti o dei filosofi. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in DISCUSSIONI

Francesco Di Stefano
Due poesie di fine anno

napolitano_papa_francesco-470x260

Er resto Mancia

De certo quarche cosa c’è de strano
sur fatto che la stampa nazzionale
nun scrive che sto Gran Napolitano
ciaveva n’estraggettito speciale Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in RICERCHE

SEGNALAZIONE
Kamen n. 44

Copertina K 44

Kamen’
Rivista di poesia e filosofia
V.le Veneto 23 – 26845 Codogno (LO)
Tel. 0377 – 30709
Ed. Vicolo del Pavone
Piacenza Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in CANTIERI

Rita Filomeni
Poesie da “Scardinare l’acqua”

Filomeni

. cosa nostra

per la sovraintendenza del paese

 

qual dente del giudizio, si fa largo,

incuccia sanguisuga e trama ragne

maligni a bisbigliar anch’al senato

 

sì contro lì non sai chi hai accanto

se valigia a doppio fondo è lo stato

che su gl’onesti com’aiuol calpesta

 

e vuol uno ci finisca, e sette n’esca

dentro, mai, a vita hanno lo sconto

di pena, non li ammali depressione:

 

cosa nostra altrimenti è guarigione

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in RICERCHE

Antonio Sagredo
Tre poesie

caravaggioRiporto in primo piano tre poesie che Sagredo ha disseminato nello spazio commento degli ultimi post.[E.A.]

1.

Se l’Ospizio del Silenzio celebra la disfatta della Solitudine,
come una maschera può tradire la propria parrucca di ciniglia?
È l’origine del trucco che deforma la gorgiera dello specchio
quando ha tremule ciglia come le imposte dell’Obitorio. Continua a leggere

14 commenti

Archiviato in RICERCHE

LETTURE PER POETI (9)
La Rete: un gioco di pensierini rapidi, tronchi, strillati e parcellizzati

Cisilinda Echelon di Alessandro Cisilin, “Galatea” qui

I veri protagonisti non sono tanto i segreti arnesi da 007, quanto i matematici contesi dai colossi dell’informatica e dei servizi. Sanno incrociare i dati, tra schede telefoniche, motori di ricerca, social network. Algoritmi che catalogano il cervello di ognuno di noi. Li chiamano ‘deep learning ’, e la ricaduta non è solo su una generica ‘privacy ’. In ballo sono le relazioni umane ed economiche, le idee e gli orientamenti di consumo. Controllo insieme politico, bellico e commerciale. Stesse strategie e stesso esito. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in RICERCHE