Avviso

DA OGGI 11 MARZO 2013

“POESIA E MOLTINPOESIA”

CONTINUA QUI 

 IL LAVORO DEL BLOG “MOLTINPOESIA”.

Tutti i post e i commenti sono stati importati.

Mi scuso se nel trasferimento possono essersi verificati slittamenti di righe o di versi.

Il vecchio sito può essere visitato  qui

Ennio Abate

Annunci

6 commenti

Archiviato in Uncategorized

6 risposte a “Avviso

  1. Molte cose stanno cambiando un po’ dovunque: nei singoli, nella società e nella politica. Un piccolo cambiamento anche qui ci voleva, perfino gli inconvenienti tecnici giocano a favore. Bene l’aver mantenuto sui lati il colore del vecchio blog. Alla grafica ci abitueremo presto. Ma soprattutto complimenti per la premessa contenuta nel titolo rinnovato.

  2. Giuseppina Di Leo

    Il blog è cambiato nella sua veste grafica.
    L’immagine posta in alto stigmatizza perfettamente la difficoltà che il messaggio comunicativo deve compiere prima che giunga a destinazione: il vento afferra le parole nel momento stesso in cui sono pronunciate e, come quella foglia, le fa girare intorno producendo uno sforzo altrettanto impegnativo anche per chi ascolta. L’augurio che mi sentirei di fare è che il messaggio non vada disperso.

  3. emilia banfi

    AUGURI!!!! Emilia Banfi

  4. Rita Simonitto

    Rita Simonitto

    Mi piace molto questa nuova impostazione grafica.
    Complimenti anche da parte mia per la scelta di mantenere sullo sfondo il colore del vecchio blog, come ha notato Mayoor.
    Quanto alla notazione di Giuseppina Di Leo, sono rimasta molto colpita dall’immagine posta all’inizio e che apre a svariate letture.
    Sulle prime, ho percepito la foglia come una pietra, una minaccia al dialogo tra soggetti di cui viene segnalata l’alterità (uomo e donna): minaccia costituita dalla perdita che il pensiero onnipotente patisce quando deve uscire da se stesso e confrontarsi con il necessario processo comunicativo, con un ‘altro da sé’.
    Sullo sfondo, nella Saga dei Nibelungi, la perdita dell’invulnerabilità di Sigfrido a causa della caduta di una foglia posatasi sulla sua schiena.
    La foglia intesa come ‘caso’ infausto, oppure simbolo della caducità degli eventi per il cui il parlare stesso si riduce a puro “flata vocis”.
    Ma il ‘caso’ può essere anche inteso, come abbiamo visto in questo contesto, uno stimolo al cambiamento. Che va vissuto!
    Anche per questo mi associo agli auguri ‘maiuscoli’ di Emy.
    Rita

  5. ro

    per Ennio Abate
    in bocca al lupo per questo tuo nuovo ….una cosa gia espressa nell’altro blog: potresti mettere, quando disponibile, l’autore o autrice delle immagini, foto, o quadri come per i riferimenti a testi, poesie etc?
    grazie mille1
    un caro saluto
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...